© Copyright 2013     Nikos  and  Elias  email: nxl@nxl.gr                                                    Αριθμός ΜΗΤΕ :   0831Κ113Κ0341300
Attrazioni di Lefkada si devono vedere
  Vacanze nella bellissima isola di Lefkada
GR          EN            IT          RU
E’ situato nell’edificio del centro culturale della città di Lefkada. I reperti esposti abbracciano un vasto arco di storia, che inizia dalla metà dell’era paleolitica ed arriva fino alla tarda epoca romana. Nel museo sono esposti in una sala separata i reperti venuti alla luce dagli scavi dell’archeologo tedesco William Dörpfeld, che elaborò la teoria secondo cui Lefkada è l’Itaca di Omero. Il museo ospita arnesi, ceramiche, oggetti di rame, monili e suppellettili di tombe. Sopra la frazione di Frini, prendendo la strada che da Lefkada città porta ad Aghios Nikitas si trova il Monastero di Faneromeni. Lasciata l'auto nell'ampio parcheggio potrete visitare a piedi il monastero. Se si è fortunati si può assistere ad un matrimonio o ad un battesimo, cerimonie molto caratteristiche della chiesa ortodossa. Nel candido monastero vi è una chiesa e una parte di edificio composta da celle, ove vivono i monaci. Dal giardino del monastero si gode una vista meravigliosa sulla lunga spiaggia Aghios Yannis e su Lefkada città, fino alla terra ferma dell'Acarnania. La madonna di Faneromeni è il patrono della località e la protettrice di tutta la gente di Lefkada sparsa in ogni angolo della terra; viene festeggiata con ogni solennità il lunedì dello Spirito santo. In un edificio di recente costruzione è ospitato il museo ecclesiastico del convento, con oggetti tipici dell’ arte ecclesiastica e della tradizione. Icone, paramenti, arredi sacri e libri sono esposti in tre piani, offrendo al visitatore un quadro vivo e particolareggiato dell’ evoluzione della civiltà di Lefkada. Nel giardino del monastero vi è uno piccolo zoo, con voliere con variegati tipi di volatili, scoiattoli, galli, struzzi e cerbiatti.  Di particolare importanza la Fortezza di Santa Maura, edificata nel 1300 ad opera del popolo dei Franchi per porre un freno alle scorrerie dei pirati. E’ visibile sulla destra prima di attraversare il ponte mobile che dalla terraferma porta sull’isola. All'interno c'era un vero e proprio paese, con tanto di case, scuole, ospedale e chiese. Verso il 1500 i veneziani lo restaurarono, per poi distruggerlo in parte nel 1700, prima che cadesse nelle mani dei turchi. Alla fine dell'800 vi fu un incendio che distrusse le case e la chiesa di Aghia Mavra. D'estate vi si organizzano concerti di musica tradizionale o moderna di noti cantanti greci. E possibile visitare il piccolo museo folkloristico fondato dall’associazione culturale Orfeo che espone una ricca collezione di fotografie, mappe, bambole, costumi tradizionali, attrezzi ed utensili della vita di Lefkada fino a pochi decenni fa.